Whatsapp, nuova bufala: l’app tornerà ad essere a pagamento?

Nuova bufala su Whatsapp, l’app di messaggistica più utilizzata in tutto il mondo. Gli sviluppatori mettono sempre a disposizioni nuovi aggiornamenti per i dispositivi. E’ proprio questo che causa la nascita di vere e proprie bufale. Le ultime notizie rivelano che anche nei primi giorni del nuovo anno non hanno potuto fare a meno di mettere in circolazione delle fake news. L’intento di coloro che creano queste bufale è proprio quello di scoraggiare gli utenti ad utilizzare questa app di messaggistica.

NUOVA BUFALA WHATSAPP ULTIME NOTIZIE: L’APP DI MESSAGGISTICA TORNA AD ESSERE A PAGAMENTO? LA VERITA’

Sempre più bufale su Whatsapp. Nonostante ciò, l’app di messaggistica non perde utenti, anzi migliora sempre di più. Gli sviluppatori forniscono spesso degli aggiornamenti che rendono l’applicazione ancora più innovativa. Pertanto, arrivano le fake news, che tentano di allontanare gli utenti dall’app. Ora la bufala che sta girando sul web rivela che il prossimo 13 gennaio, Whatsapp tornerà ad essere a pagamento. Si tratta di una notizia falsa, che viene divulgata attraverso un messaggio. Quest’ultimo invita il destinatario a girarlo ai propri contatti, creando così una catena. Il messaggio in questione chiede di raggiungere un determinato numero di contatti (a cui viene girato il testo) per far sì che il servizio torni gratuito. I più furbi hanno subito intuito che si tratta di una delle tante bufale che vengono create a discapito dell’app. All’interno del messaggio sarebbe anche presente un finto annuncio del TG, che rivelerebbe appunto la novità. Si tratta, però, di una notizia priva di fondamento.

ATTENZIONE ALLE FAKE NEWS: ECCO QUANDO CREDERE AGLI ANNUNCI E QUANDO NO

Sebbene oramai gli utenti siano sempre più informati sulle possibili fake news, quest’ultime non si placano. Spesso il messaggio che viene inoltrato come una vera e propria catena viene considerato vero. Gli utenti appaiono ingenui di fronte a queste bufale, tanto che per ottenere il servizio gratuito iniziano a inoltrare il messaggio. In realtà, non ci dovrebbe essere alcuna preoccupazione o premura nel continuare la catena, siccome stiamo parlando di fake news. Pertanto, vi consigliamo a non credere a questi tipi di messaggio. Qualora dovesse essersi qualche novità di Whatsapp, ci penseranno gli stessi sviluppatori a rivelarla. Dai vertici non sono mai arrivate delle conferme relative a questi cambiamenti. Potrebbe esserci un ritorno dell’app a pagamento. In questo caso, sarà compito degli sviluppatori annunciarlo, attraverso un comunicato ufficiale.

FONTE: Whatsapp, nuova bufala: l’app tornerà ad essere a pagamento?