Perché quando c’è una tempesta di fulmini è consigliato chiudersi in auto?

I fulmini sono alcuni tra i fenomeni naturali più pericolosi a cui possiamo andare incontro. Sono fortissimi, e teoricamente non c’è modo di evitarli se ci colpiscono, nemmeno se siamo all’interno di un edificio. Tuttavia è possibile fare qualcosa per evitare che colpiscano in certi punti: uno dei modi più conosciuti è il parafulmine, che si trova di solito sugli edifici più alti delle città e serve ad attrarre elettricamente il fulmine per poi scaricare l’energia a terra, evitando i danni alle persone. Un piccolo parafulmine è anche la punta metallica di un ombrello, ed è il motivo per cui è sconsigliato utilizzare un ombrello durante un temporale.

Uno dei consigli che vengono dati più spesso in questi casi, però, è quello di chiudersi in macchina quando c’è una tempesta di fulmini. Questo sembrerebbe non avere una logica, visto che la macchina è una grande scatola metallica che attirerebbe il fulmine, secondo la logica comune, quando invece non è affatto così ma, anzi, riesce a proteggere chi si trova dentro grazie ad un principio fisico molto particolare ma poco conosciuto, a parte dai fisici.

Si chiama Gabbia di Faraday, e si ricollega alla scoperta del celebre fisico che notò come, anche in presenza di un campo elettromagnetico molto forte, se una persona si trova chiusa in una gabbia metallica in realtà l’elettricità interna è zero. Anzi, il campo elettrico si dispone intorno alla gabbia, e questo permette di fatto alla persona che si trova all’interno di salvarsi, perché un fulmine (esistono fulmini artificiali creati appositamente) non riuscirebbe ad entrare all’interno della gabbia, ma ci girerebbe intorno.

In una gabbia di Faraday, che nel caso specifico è la macchina, le cariche esterne si dispongono in un modo molto particolare, negative nella parte esterna e positive in quella interna. Queste cariche fanno da conduttrici, per cui se altre cariche, come quelle del fulmine, arrivano sull’auto, mentre il parafulmine le attira e fa in modo di essere colpito, l’auto le devia e fa in modo che il fulmine passi fuori dalla macchina, ma non arrivi al suo interno. Ovviamente, il rumore, la corrente d’aria e lo spavento non mancheranno, ma ci sarà la possibilità di salvarsi la vita.

Invece, al contrario, è falsa la credenza secondo la quale sono le gomme dell’auto ad evitare i fulmini: la gomma, è vero, è un isolante, ma quando il fulmine non la colpisce direttamente non serve a molto. Anzi, in presenza di un fulmine proprio la gomma fa l’effetto esattamente opposto: se si aumenta la temperatura, infatti, anche la gomma degli pneumatici diventa un conduttore, per cui teoricamente metterebbe in pericolo chi si trova nell’abitacolo: anche una macchina senza gomme, insomma, riuscirebbe a salvarci dai fulmini.

FONTE: Perché quando c’è una tempesta di fulmini è consigliato chiudersi in auto?