Il malore di Sveva Cardinale dopo il servizio delle Iene: il suo libro non sarà pubblicato

Tra gli ultimi servizi in onda nel programma di Italia 1 Le Iene, ce n’è stato uno che ha fatto discutere molto l’opinione pubblica. Protagonista del servizio de Le Iene, Sveva Cardinale, oggi una donna a tutti gli effetti dopo il percorso che l’ha portata a cambiare sesso. Le Iene però si sono occupate della storia di Sveva dopo aver ricevuto moltissime segnalazioni su quello che la donna avrebbe fatto quando era ancora Paolo Catanzaro. Il servizio de Le Iene avrebbe provocato un vero terremoto nella vita di Sveva tanto che, secondo le ultime indiscrezioni, la Cardinale sarebbe stata ricoverata presso l’ospedale Perrino di Brindisi questa notte. Ma quali sono le accuse ai danni di Sveva/Paolo Catanzaro? Le Iene hanno ricevuto delle segnalazioni da parte di persone che sarebbero state truffate dal Catanzaro quando era ancora un uomo ed era una sorta di veggente. Una storia molto intricata che ha portato la chiesa a prendere una decisione dura, perchè quando si arriva alla scomunica, le cose fatte sono davvero molto gravi. Secondo quello che i truffati hanno raccontato a Le Iene, Catanzaro diceva di avere le visioni, diceva di poter far guarire dai tumori ( passava sul suo corpo i tumori delle persone malate). Tutto questo, secondo le persone interessate, veniva fatto solo per soldi. All’epoca 17enne, la Cardinale, raccontò di assistere a puntuali apparizioni mariane che si sarebbero verificate il 24 di ogni mese. Gli ex “fedeli” intervistati da Le Iene hanno raccontato di aver versato ingenti somme di denaro a Catanzaro, considerato alla stregua di un profeta.E per documentare che tutto quello che raccontano è vero, hanno portato anche dei video in cui si vede Catanzaro in azione; inoltre hanno anche allegato degli assegni, intestati al Catanzaro, di cifre importanti che l’uomo ha intascato, non solo truffando, ma anche senza mai dichiarare nulla al Fisco, almeno secondo quelle che sono le accuse delle persone coinvolte. A Le Iene, una delle persone che ha deciso di denunciare Catanzaro che oggi porta il cognome Cardinale, ha anche raccontato che il veggente disse di aspettare due gemelli. Difficile da credere visto che era all’epoca un uomo ma tutto questo rientrava nel suo essere diverso. Nel corso dell’intervista per Le Iene, la Cardinale ha negato tutte le accuse in particolare ha specificato di non aver mai preso del denaro per quello che aveva fatto. Dopo esser diventata donna, la Cardinale è stata ospite in diverse trasmissioni televisive, tra le altre anche La vita in diretta, per raccontare la sua storia. Mai però ha parlato di quello che succedeva nella chiesetta e della scomunica da parte della chiesa.

Inoltre ha anche scritto un libro per raccontare la sua storia. Ma dopo il servizio in onda a Le Iene le cose sono cambiate tanto che la casa editrice ha deciso di sospendere momentaneamente la pubblicazione e tutto quello che ha a che fare con la donna. Con queste parole viene spiegata la decisione della casa editrice:

La casa editrice Armando Curcio, essendo venuta a conoscenza dei fatti riguardanti l’autrice Sveva Rizzo Cardinale, grazie al servizio televisivo de Le Iene andato in onda in data 14/05/2017, sta valutando tutti gli aspetti concernenti la questione.
Decide intanto di SOSPENDERE la pubblicazione del manoscritto “Non tutte le ciambelle riescono col buco”, della suddetta autrice, riservandosi la possibilità di approfondire il caso.

FONTE: Il malore di Sveva Cardinale dopo il servizio delle Iene: il suo libro non sarà pubblicato