I prossimi 10 passi dell’evoluzione umana

L’evoluzione non è un processo statico. Quello che vale per gli animali e per le piante vale anche per noi uomini, e se in passato siamo arrivati, da animali a quattro zampe come eravamo, a rimanere in posizione eretta, oppure a perdere la coda e la pelliccia, la nostra evoluzione non è ancora finita e noi, comunque, non siamo organismi “definitivi”. Per questo motivo, alcuni scienziati hanno cercato di capire quali possono essere i prossimi passi che interesseranno l’evoluzione umana, e questi sono gli incredibili risultati.

10. La scomparsa delle etnie

In passato, gli uomini erano molto isolati tra loro, e questo ha portato alla comparsa delle etnie, caratteristiche particolari delle persone che vivevano in una certa zona del mondo. Così gli africani hanno la pelle nera e i cinesi gli occhi a mandorla, anche se queste caratteristiche potrebbero presto finire; la globalizzazione porta ad una mescolanza di culture diverse, quindi anche di etnie diverse, che tende a mescolare tutte quelle precedenti, per cui arriveremo ad un punto in cui non esisteranno più delle etnie. Il che non è assolutamente un male, perché quantomeno sparirà il razzismo.

9. L’indebolimento del sistema immunitario

A differenza del punto precedente, questo non è affatto positivo, anzi. Il sistema immunitario tende ad indebolirsi sempre di più a causa dei farmaci, che spesso vengono utilizzati già da quando i bambini sono molto piccoli. In passato le persone con un sistema immunitario debole morivano, e non mettevano alla luce figli, mentre chi era più forte lo faceva; oggi, invece, non è più così e, comunque vada, avremo persone che saranno sempre più deboli dal punto di vista immunitario e meno resistenti alle malattie.

8. L’atrofia muscolare

La situazione è esattamente la stessa del punto precedente, anche se dipende dalla tecnologia più che dai farmaci. Per lavorare e sopravvivere i muscoli non servono più, e anche chi non li usa riesce comunque a fare dei figli, che magari condivideranno la sua caratteristica dei muscoli poco forti; si arriverà così ad avere un mondo in cui le persone sono molto deboli, specialmente se le tecnologie andranno sempre più a sostituire i nostri movimenti.

7. Aumento dell’altezza

L’altezza è molto aumentata negli ultimi secoli, in riferimento a tutta la popolazione, e questo ha portato le persone ad essere più alte, con l’altezza che aumenta costantemente in questi anni. Le possibilità di nutrirsi, infatti, fanno sì che le persone diventino più altr anche dal punto di vista genetico, e questa caratteristica verrà trasmessa ai figli che saranno così più alti rispetto ai genitori, con un aumento dell’altezza totale.

6. Sempre meno peli

Hair restorer

Questo aspetto riguarderà probabilmente solo le donne, anche perché per i capelli le donne sono molto più resistenti degli uomini. I motivi sono l’indebolimento corporeo, il fatto che i capelli e i peli in generale sono inutili per proteggersi dal freddo, e anche il fatto che sempre di più si usano prodotti per eliminare i peli dalle parti del corpo in cui non piacciono; questi metodi portano però anche a una debolezza maggiore del capello, per cui non è da escludere che, in futuro, le donne rimangano completamente calve.

5. La modifica del cervello

Il nostro cervello è uno degli organi che già oggi sta subendo un’evoluzione, e viene costantemente rimodulato. Per esempio, con i tanti dispositivi che abbiamo la nostra memoria tende a diventare sempre meno performante, e questo non è un aspetto positivo. Se a ciò, però, aggiungiamo anche il fatto che in futuro avremo tecnologie in grado di interagire con il cervello, i cambiamenti (in bene o in male) ci saranno, comunque, senza via d’uscita.

4. I denti più piccoli

In passato, quando l’uomo consumava prevalentemente cibi crudi e molto duri, i denti avevano un senso di esistere. Oggi, invece, non è più così perché li utilizziamo ben poco. Si nota quindi che in molte persone già i denti del giudizio non esistono più, e la tendenza sta diventando sempre più importante con persone a cui, addirittura, mancano i germogli degli altri denti. In generale, inoltre, in futuro avremo tutti denti più piccoli.

3. Meno dita dei piedi

Questo può dare forse un po’ fastidio, ma probabilmente in futuro ci saranno persone, sempre di più, con quattro dita dei piedi e non cinque. Infatti, con l’uso delle scarpe avere dei buoni piedi che aiutino nelle situazioni di tutti i giorni è diventato pressoché inutile, e questo ci porta a dire che in futuro avremo meno dita. Che non è una cosa così strana, anche nel mondo animale: i cavalli, per esempio, sono rimasti con un dito solo.

2. La testa più grande

Probabilmente in futuro avremo una testa più grande, perché questa garantirebbe uno sviluppo maggiore del cervello. Fino ad oggi, infatti, sembra che la testa non potesse essere troppo grande per motivi biologici, perché il parto sarebbe impossibile con una testa troppo grande; ma con i parti cesarei il problema sembrerebbe essere risolto, e questo potrebbe portare in futuro ad avere delle teste più grandi.

1. La scelta della nostra evoluzione

E forse questo è quanto di più incredibile ci riserverà l’evoluzione, in futuro: probabilmente potremo addirittura scegliere come evolverci. Con tecniche di ingegneria genetica arriveremo probabilmente a capire come è fatto, precisamente, il nostro DNA e questo potrebbe causare, in futuro, la possibilità di poterlo modificare come si vuole, magari per ottenere un figlio perfetto: insomma, saremo noi a scegliere come ci evolveremo, anche se le scelte possono essere programmate solo a breve termine perché, nel lungo, non sapremo che cosa succederà.

FONTE: I prossimi 10 passi dell’evoluzione umana