Gli alieni hanno già visitato la Terra in passato? La nuova ipotesi scientifica

In ambito cospirazionista, una delle ipotesi più diffuse sulla genesi umana è quella secondo la quale degli alieni possono aver visitato il nostro pianeta in passato, quindi abbiano fatto degli esperimenti di ingegneria genetica fino a creare la vita e, con essa, anche la razza umana a cui noi apparteniamo. È una teoria molto affascinante, che però non è mai stata vista di buon occhio dalla scienza a causa della mancanza di prove concrete di una cosa del genere; però, se una teoria del genere arriva da un illustre astronomo e astrofisico americano, le cose prendono una piega diversa e, in quanto persona rispettabile dal pubto di vista scientifica, vale la pena di prendere in considerazione le sue parole.

Senza troppo sbilanciarsi relativamente al modo in cui la razza umana sarebbe nata, il professore si è limitato a dire che alcuni popoli provenienti dallo spazio possano aver visitato in passato non solo il nostro pianeta ma anche quelli vicini, cioè Venere e Marte, che sono tutti in grado di ospitare una colonia di organismi intelligenti. Questi alieni potrebbero aver lasciato anche delle tracce che, però, non sarebbero oggi più visibili principalmente a causa del tempo che è passato.

I fortissimi cambiamenti climatici che si sono verificati sul nostro pianeta nel corso della sua lunga storia, infatti, sarebbero stati sufficientemente grandi da poter cancellare ogni traccia di presenza aliena del passato, e questo vale anche per gli altri due pianeti (pensiamo a Marte, su cui ormai è chiaro che in passato c’è stata acqua anche se oggi non ce n’è più traccia); se qualcuno avesse davvero visitato il pianeta, quindi, avrebbe lasciato delle tracce che, oggi, non sarebbero però più visibili… o quasi.

Secondo le sue parole, infatti, se la superficie della Terra è molo movimentata e le cose potrebbero essere veramente state cancellate, quello che accade sotto la crosta terrestre è diverso; infatti, ciò che è più in basso si conserva, a meno di grandissimi fenomeni che potrebbero portare alla distruzione di un pianeta, come le collisioni cosmiche. Per questo, conclude il professore, visto che la Terra non ha avuto, stando a quanto sappiamo, grandi eventi catastrifici dal momento della sua formazione, sotto terra potrebbero essere presenti alcune prove, come dei manufatti, che dimostrano come in passato sulla terra ci possono essere state specie aliene.

L’indagine, quindi, dovrebbe spostarsi verso la cosiddetta “archeologia spaziale”, che aiuta a capire i punti del pianeta in cui ci possono essere antichi manufatti conservati, che poi bisogna cercare scavando; se questa teoria sia vera o no, chiaramente, siamo ben lontani dallo stabilirlo, per cui per adesso bisogna prenderla come una possibilità. Una possibilità che, però, se desse degli indizi concreti, potrebbe cambiare la storia come la conosciamo.

FONTE: Gli alieni hanno già visitato la Terra in passato? La nuova ipotesi scientifica